chi siamo

La nostra mission:
trasformare il rifiuto in una risorsa.

Da un rottame di vetro “Grezzo”, ovvero un rifiuto proveniente principalmente dalla raccolta differenziata, ad un rottame “Pronto Al Forno”, ovvero una Materia Prima Seconda impiegata dalle vetrerie in sostituzione delle materie prime naturali (sabbia naturale, soda, ecc.).

Grazie al riciclo del vetro, è possibile ottenere:

k

Riduzione dell’impiego di materie prime naturali

per la produzione degli imballaggi in vetro, soprattutto sabbie silicee e carbonato di sodio, con conseguente riduzione degli impatti ambientali derivanti dallo sfruttamento delle relative cave.
Nel 2020 il riciclo del vetro ha consentito una riduzione dell’uso di materie prime tradizionali (sabbia, soda, carbonati, etc.) di oltre 3,7 milioni di tonnellate. Una quantità il cui volume occuperebbe due volte  il volume del Colosseo.

Notevole riduzione dei consumi energetici nelle vetrerie

in particolare, grazie all’impiego della MPS, si riducono le temperature di fusione necessarie ad ottenere un imballaggio in vetro.
Nel 2020 il riciclo del vetro ha consentito un risparmio di energia diretta ed indiretta pari a 385 milioni di m3 di metano, equivalenti ai consumi domestici di oltre 260 mila famiglie italiane, pari al fabbisogno di una città da 1,5 milioni diabitanti, piú grande.

Riduzione emissioni di CO2

da parte delle vetrerie nei forni di fusione.
Nel 2020 il riciclo del vetro ha evitato l’emissione in atmosfera di circa 2,2 milioni di tonnellate di CO2, equivalenti alle emissionidi circa 1,5 milioni di utilitarie Euro 6 circolanti per un anno, con percorrenza media di 15.000km.

Processi di trattamento del vetro

ü Pre-Selezione
ü Selezione (produzione MPS Pronto al Forno)
ü Lavaggio
ü Macinazione (produzione MPS Sabbia di Vetro)

Impianto di Pre-Selezione (fase R12)

Il rottame grezzo messo in riserva R13 in un piazzale, viene ripreso con pale meccaniche per alimentare le tramogge dell’impianto di Pre-Selezione.
In tale impianto, attraverso due step di cernita manuale e per mezzo di apposite macchine, avviene una prima selezione del rottame grezzo, con l’eliminazione dei materiali più voluminosi: imballaggi metallici ferrosi e non ferrosi, materiali misti (plastiche, carta e cartone, ceramica, ecc.).
Le principali fasi del processo sono:
Separazione e rimozione imballaggi metallici ferrosi
Cernita manuale (eliminazione materiali misti ed ingombranti)
Rimozione materiali misti leggeri
Rimozione imballaggi metallici non ferrosi (lattine)
Riduzione in pezzatura < 50 mm
Il semilavorato in uscita da tale impianto, detto Pre-Selezionato, va ad alimentare il successivo impianto di Selezione o viene stoccato a terra in attesa di essere trattato successivamente.

Impianto di Selezione (fase R5)

Il semilavorato in uscita dall’impianto di Pre-Selezione alimenta il successivo impianto di Selezione.
In tale impianto, completamente automatico, attraverso macchine all’avanguardia, tra le quali quelle a selezione ottica, avviene la trasformazione del materiale in MPS Pronto al Forno, suddiviso per colore:

Le principali fasi del processo sono:
> Selezione e rimozione metalli ferrosi
> Selezione e rimozione metalli non ferrosi
> Eventuale essiccazione
> Rimozione etichette
> Vagliatura ed eliminazione vetro < 5 mm (da inviare alla successiva fase di Lavaggio e Macinazione)
> Selezione ottica per rimozione dei seguenti inquinanti:
     • Plastiche
     • Metalli
     • Cristallo (vetro contenente Pb) + Ceramica contenente Pb
     • Vetro ceramica
     • Infusibili (ceramica, pietre, pozzolana, ecc. )
> Selezione ottica per separazione colore:
     • Verde
     • Ambra
     • Trasparente (Flint)

Il bilancio di materia dello Stabilimento Vetreco di Supino

Per ogni 100 t di Rottame Grezzo avviato al trattamento nell’anno 2021 sono state prodotte:
Circa 75 t di MPS Pronto al Forno, separato per colore
Circa 13 t di MPS Sabbia di Vetro
Circa 2 t di rifiuti, avviati a recupero presso impianti specializzati.
In particolare:
Gli imballaggi ferrosi sono conferiti al Consorzio di filiera (Ricrea)
Gli imballaggi non ferrosi sono conferiti al Consorzio di filiera (Cial) e ad altri impianti per il successivo recupero
Le polveri di vetro sono conferite a specifici impianti per il recupero delle stesse
Circa 9 t di rifiuti sono stati smaltiti in discarica.
Pertanto, per ogni 100 t di Rottame Grezzo avviato al trattamento, nell’anno 2021 sono state prodotte circa 89 t di MPS.
Solamente 9 t sono state smaltite in discarica.